’70×100 – Il 1970 in musica, chiacchierata e concerto a Tolfa

Ci va il tempo che ci va, sì, tutto il tempo che ci va: anni che vibrano, guardano, sfiammano. Anni, anni, anni… (Paolo Conte)
Grazie al Comune e alla Pro Loco di Tolfa, siamo felicissimi di continuare le presentazioni del volume “70×100“, edito da Musiche & Miti col supporto di FORTE! Festival: stavolta ci vedremo sulla piazza Vittorio Veneto di Tolfa, alle 18. A parlare sarò ancora una volta Paolo Carnelli, caporedattore di PROG Italia, l’unica testata nazionale dedicata alla musica progressive rock. Come già sapete, l’evento è particolarmente importante per noi, perché quello che verrà presentato è un libro al quale abbiamo contribuito direttamente, tanto che il logo di FORTE! Festival è presente sulla copertina del volume! “‘70 x 100 – Il 1970 in musica raccontato attraverso 100 dischi + 4 saggi monografici” è il manuale che apre una nuova collana editoriale (Musiche & Miti) e che vuole raccontare gli anni storici della musica, senza confini di genere: nella scaletta dedicata al 1970 si trovano infatti hard rock e progressive di fianco a canzone d’autore, jazz rock, pop, sperimentazione e black, con lo stesso gusto per la trasversalità che anima anche le attività di FORTE! Festival. Nell’incontro cercheremo di ricostruire un anno che è stato davvero cruciale per tanti generi musicali. I frammenti saranno tanti e diversi: Pink Floyd, ELP, Genesis, Jannacci, Nucleus, Battisti, Moody Blues, Robert Wyatt, Aznavour… l’elenco dei nomi è talmente ampio e variegato, che tra le pagine e durante l’incontro sicuramente troverete qualcosa che amate, e qualcosa di cui ignorate addirittura l’esistenza.
Al solito, la chiacchierata sarà integrata e punteggiata dagli interventi musicali dal vivo proposti dal chitarrista e cantante Alberto Burattini, che eseguirà alcune delle canzoni “storiche” di cui si parlerà. Tutto questo, al solito, a ingresso libero!
Paolo Carnelli, laureato con lode in Lettere con indirizzo Storia del Teatro, dal 2015 è caporedattore della rivista Prog Italia. È fondatore e direttore del progetto editoriale Open Magazine – realtà con la quale dal 2013 si occupa della diffusione e divulgazione della cultura musicale. Dal 1994 ha collaborato con la rivista musicale Wonderous Stories, di cui dal 2001 al 2012 è stato direttore e coordinatore editoriale, occupandosi anche della parte grafica. Nel corso degli anni ha collaborato con le riviste Suono, Metal Shock, Colossus (Finlandia), Contrappunti, Dusk, MusikBox, Raro. Nel settembre del 2003 ha pubblicato insieme a Donato Zoppo e Riccardo Storti il volume “Racconti a 33 giri – 50 album per scoprire il rock progressivo italiano degli anni ‘70”. Nel 2005 e nel 2013 ha collaborato alla realizzazione di due volumi dedicati alla traduzione in italiano dei testi delle canzoni dei Van der Graaf Generator e di Peter Hammill. Nel gennaio del 2013 ha pubblicato con Arcana l’apprezzatissimo volume “Van der Graaf Generator – La biografia italiana”. Nel 2014 ha pubblicato la monografia “Van der Graaf Generator – PAWN HEARTS: Storia Immagini Parole Musica” dedicato al capolavoro del gruppo inglese.
Alberto Burattini è un chitarrista e cantautore che, nonostante la giovane età, ha già alle spalle esperienze sul palco (con band come Quicksand e 4Tunes) e in sala d’incisione (con Francesco Di Iorio e altri artisti di Civitavecchia). Alberto ha anche progettato e curato insieme al cantautore Francesco Di Iorio la web serie “Escape Song“, prodotta per FORTE! Festival nel 2021 e disponibile gratuitamente nel canale YouTube: nella trasmissione, due cantautori vengono chiusi in una sala prove per qualche ora, con un ospite esterno (un giornalista o un produttore musicale) che dà loro istruzioni per realizzare la canzone che permetterà di uscire dalla “prigionia”… e anche le canzoni di Escape Song finiranno in un CD di cui si occuperà Alberto! Dal 2020, Alberto è tra i curatori dei concerti legati alle presentazioni di FORTE! Festival, e si occupa in prima persona degli incontri su “70×100″… come questo, di cui potete vedere anche una versione ridotta prodotta per il web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *